A me piace definirlo “Tocco d’amore” perché ritengo che la pratica del massaggio infantile sia un grandissimo dono che puoi fare a te e al tuo bambino.
Nella mia lunga carriera da ostetrica mi sono accorta, però, che non tutti i genitori sanno praticarlo o ne conoscono davvero gli enormi benefici.
In quest’articolo, quindi, voglio raccontarti tutti i buoni motivi per praticarlo e come puoi fare per impararlo.

Tante volte nel mio corso preparto online Parto Consapevole ho ribadito l’importanza del contatto pelle a pelle nei primi istanti di vita del bambino e nei giorni/settimane a venire. La pelle, l’organo più grande del nostro corpo, costituisce una vera e propria risorsa imprescindibile per il neonato, quasi alla pari del latte materno.

Nel massaggio infantile sono racchiusi tanti significati e benefici che vanno dalla creazione di un dialogo e di una relazione profonda col bambino, alla risoluzione di piccoli problemi e fastidi, fino allo sviluppo neurologico.

Imparare, quindi, a praticare il massaggio infantile ti darà la possibilità di avere dalla tua uno strumento incredibile per te come mamma e per la crescita del tuo bambino.

Massaggio infantile: quali sono le origini di questa pratica?

Per mia natura amo andare ad indagare le origini delle cose, per questo voglio introdurti il massaggio infantile raccontandoti dove è nato e quando è incominciata la sua diffusione in Occidente.

Il massaggio infantile ha origini antichissime ed è una pratica che si è diffusa, in modalità differenti, nella cultura di diversi popoli.
Grazie all’esperienza maturata in India da medici occidentali, il massaggio infantile arriva negli anni ’70 integrando il massaggio tradizionale indiano con elementi di quello svedese e della riflessologia.

Sperimentata per la prima volta dall’americana Vimala McClure nel 1976, nel tempo si è scoperto che questa pratica era in grado di portare grandi benefici non solo ai bambini nati prematuri ma anche ai bambini sani, riducendo moltissimi problemini tipici della prima fase di vita del neonato, stimolando lo sviluppo neurologico del bambino e favorendo la creazione di un legame più profondo tra genitori e figli.

Massaggio infantile: tutti i benefici

Come ti ho introdotto, i benefici del massaggio infantile sono davvero tanti e non riguardano soltanto il bambino, come vedrai di seguito.

I benefici per il tuo bambino

Come forse già saprai il bambino quando è nell’utero viene costantemente e naturalmente massaggiato dal liquido amniotico in cui “fluttua”.
Già da quando è nella tua pancia, poi, inizia a sviluppare, tra la sesta e la nona settimana, come primo senso il tatto.
Infine, come abbiamo detto, la pelle è il primo contatto con il mondo esterno e rappresenta il modo diretto per il neonato di ricevere e comunicare.

Per tutti questi motivi, il primo grande beneficio del massaggio infantile è quello di “prendersi cura” del bambino facendolo sentire accolto e protetto.
Questo grande gesto d’amore e cura, appunto, contribuisce allo sviluppo psico-fisico ed emotivo dei nostri piccoli.
In particolare, il massaggio aiuta il neonato a conoscere il suo corpo, favorendo lo sviluppo cognitivo, a coordinare i movimenti, a facilitare le connessioni tra le cellule del cervello aiutando così la stimolazione di diversi apparati dell’organismo.

Poi, c’è un secondo grande beneficio legato al rilassamento e all’aiuto sull’acquisizione del ritmo sonno-veglia che permette di risolvere piccoli problemini frequenti come coliche, agitazione, disturbi del sonno, stipsi e crescita dei primi dentini.
Durante il massaggio, infatti, aumenta la produzione di certi ormoni importanti per ottenere questi risultati, come le endorfine, l’ossitocina e la prolattina, e si abbassano i livelli di altri ormoni legati allo stress.

Nei bambini nati prematuri è stato anche documentato il beneficio del massaggio infantile per l’aumento di peso e la dimissione dall’ospedale.

I benefici per te e per chi ti sta a fianco

Il contatto tra mamma e bambino e quindi la pratica del massaggio infantile è importante soprattutto per tutte le donne che allattano perché favorisce la produzione di alcuni ormoni materni, come la prolattina e l’ossitocina, che aiutano, appunto, l’allattamento.

Come il Babywearing, poi, il massaggio infantile favorendo il bonding, cioè quel processo di attaccamento tra genitori e figli, aiuta a creare una relazione profonda che permette di comprendere prima e più facilmente i messaggi inviati dal bambino. 
Questo ovviamente incide sull’auto-stima dei genitori che si sentono più sicuri e competenti.

Quando iniziare il massaggio infantile e fino a quando farlo

Il massaggio infantile può essere iniziato sin dalle prime settimane di vita, aspettando però che l’ombelico si sia completamente cicatrizzato.
Non c’è un limite di età, ma è chiaro che più il tuo bambino cresce più è probabile che andrai incontro a diverse difficoltà pratiche.

Come imparare il massaggio infantile

Imparare a massaggiare il proprio bambino non è difficile, le tecniche da conoscere sono alla portata di tutti.
Più che altro sarà necessario, dopo aver appreso la pratica, riuscire a creare le condizioni giuste e la giusta routine quotidiana perché questo momento diventi speciale e tu ne riesca a trarre tutti i benefici possibili.

Quindi, per insegnarti a muovere i primi passi in questo bellissimo universo fatto di contatto e tocco d’amore ho organizzato un Webinar Pratico che si è tenuto giovedì 29 Ottobre 2020 dal titolo:

Il massaggio infantile: come creare la relazione con il bambino, risolvere piccoli problemi e stimolare il suo sviluppo neurologico

Come per tutti i miei percorsi Pronti a Rinascere, anche in questo caso il REPLAY del WEBINAR è disponibile ora sulla mia piattaforma di corsi e lo sarà per sempre così da poter riguardarlo tutte le volte che ne avrai bisogno.

Se sei interessata all’argomento, quindi, puoi iscriverti subito al prezzo scontato di 27 euro (invece che 37) cliccando sul bottone qui sotto:

ISCRIVITI ORA AL WEBINAR PRATICO SUL MASSAGGIO INFANTILE

Durante queste 2 ore imparerai:

  • ad organizzare tutto l’occorrente per creare l’ambiente giusto con ciò che davvero ti serve sempre a portata di mano
  • a stabilire il momento ideale  per farlo e quando invece è meglio non procedere
  • a prepararti al massaggio con la corretta respirazione, posizione e “chiedendo il permesso”
  • il tocco da usare
  • la tecnica corretta per ciascuna zona del corpo
  • da quale parte del corpo iniziare e cosa favorisce quel massaggio in quella posizione
  • quali sono i massaggi più utili per le coliche “Sole e luna” e “I love You”
  • alcune nozioni sull’importanza del tatto e sulla digitopressione

È un webinar molto pratico per permetterti di capire bene come dovrai approcciarti e quello che dovrai fare.


Il massaggio infantile è davvero arricchente ed è in grado di far stare bene contemporaneamente bimbo e mamma.
Come per tutte le cose, bisogna avere un minimo di conoscenza per farlo ma sono certa che dopo aver capito la sua importanza sceglierai di apprenderne la tecnica e farlo diventare un appuntamento regolare nella quotidianità giornaliera con il tuo bebè!