La Sindrome HELLP, che è possibile individuare grazie ad una diagnosi prenatale tempestiva, può mettere in pericolo la gravidanza se non si riconoscono i sintomi per tempo.

Che cosa è di preciso la Sindrome HELLP?

La Sindrome HELLP è una di quelle situazioni che possono mettere in pericolo la vita durante la gravidanza se i sintomi non sono riconosciuti per tempo e non si esegue un trattamento tempestivo.

Tra le patologie della gravidanza, come il diabete gestazionale o la preeclampsia, la sindrome di HELLP è una delle più gravi (potrebbe essere una variante della preeclampsia) che, nei casi peggiori, può evolvere in CID (gravissima situazione di cui però non parlerò in quest’articolo).

La sindrome di HELLP è una patologia che può verificarsi durante la gravidanza o anche dopo il parto. 

Ma cosa significa il nome HELLP?

H (emolisi, ovvero rottura dei globuli rossi)
EL (enzimi epatici elevati)
LP (riduzione delle piastrine)

La diagnosi di Sindrome HELLP purtroppo può essere difficile specie se non è accompagnata da pressione alta e proteinuria (proteine nelle urine). A volte i suoi sintomi vengono scambiati per gastrite o problemi alla cistifellea o altre condizioni meno gravi.
Il tasso di mortalità è alto (circa 30%) e diminuisce se l’intervento è molto precoce.
Per questo motivo voglio  parlartene perché se la mamma è in grado di riconoscere i sintomi può ricorrere prima alle cure mediche.

Sintomi di HELLP Sindrome

I sintomi fisici all’inizio possono assomigliare a quelli della preeclampsia.
Di solito compaiono uno o più dei seguenti segni:

  • Mal di testa (resistente ai farmaci, persistente ed improvviso);
  • Nausea/vomito/comparsa di dolore dopo il pasto;
  • Dolore alla parte destra sotto il torace (dovuta alla distensione del fegato);
  • Dolore alla spalla o dolore durante la respirazione profonda (fame d’aria nei casi peggiori);
  • Sanguinamenti;
  • Stranezze nella visione (presenza di flash luminosi o scintillii);
  • Gonfiore diffuso.

A volte anche:

  • Pressione alta
  • Proteine nelle urine

Una delle conseguenze gravi potrebbe essere la rottura del fegato o emorragie di vario genere ma gli effetti avversi diminuiscono se i sintomi sono riconosciuti per tempo per cui se riconosci uno di questi sintomi o tutti parlane immediatamente con il tuo ginecologo o recati in ospedale.

Il trattamento d’elezione della Sindrome HELLP

Il trattamento principale di questa patologia è quello di far nascere il bambino il prima possibile, ovviamente dopo attenta analisi dei pro e contro e considerando le condizioni della madre e l’età gestazionale del bambino. Può succedere che durante la gravidanza ci sia bisogno di trasfusioni di sangue o di parti di esso.

In questo ambito, non approfondirò il trattamento farmacologico.

Chi potrebbe essere a rischio di sviluppare la Sindrome HELLP?

A chi è già stata diagnosticata la preeclampsia in quanto la Sindrome HELLP potrebbe insorgere come sua complicanza.

Si può fare qualcosa per prevenire l’insorgenza della Sindrome HELLP?

Sfortunatamente non c’è niente che si possa fare per prevenirla, ma si può sicuramente agire tempestivamente.

In più se possibile, sarebbe meglio che tu cercassi di:

  • Arrivare alla gravidanza in buone condizioni fisiche e di salute;
  • Non sottovalutare i sintomi descritti e riferirli immediatamente;
  • Informare l’ostetrica o il ginecologo ad inizio gravidanza di qualunque possibile alto rischio di sviluppare questa sindrome, di disordini ipertensivi, di familiarità per la preeclampsia o precedente gravidanza con questo tipo di patologie perché il rischio di ricorrenza è molto alto;
  • Fidarti delle tue sensazioni se pensi che ci sia qualcosa che non va.

Quello che ancora ti posso continuare è di ascoltare il tuo corpo il più possibile durante la gravidanza, solo tu puoi sentire se tutto sta andando per il meglio.